MARKETING

Il termine marketing è una di quelle parole che tutti conoscono ma a cui pochi sanno dare una definizione corretta; poichè intorno ad essa vi è grande confusione.

Per molti è soprattutto vendere

Il marketing è vendere più roba a più persone, più spesso, per più soldi, in modo più efficiente.

S. Zyman, Coca Cola’s CMO

per altri è genio e creatività

“Se tu sei una buon professionista nel marketing, devi essere un pò pazzo”

Jim Metcalf, giornalista americano

Per me lo scopo del marketing è semplicemente quello di farti arrivare a destinazione

vale a dire essere nel posto giusto, con le persone giuste, al momento giusto, con la giusta proposta di vendita, in modo da infilar la giusta serie di azioni per realizzare il tuo obbiettivo.

Il marketing è cambiato molto. Prima dell’era digitale e della rivoluzione di internet era di massa (rivolto a migliai/milioni di utenti anonimi) e product centric (il solo prodotto era meritevole di attenzione); poi è divenuto targettizzato (rivolto a piccoli gruppi estremamente profilati) con la creazione delle Personas (prototipi ideali del cliente tipo) ed il focus si è spostato dal prodotto ai bisogni del cliente, divenendo Customer centric.

Domani diverrà, grazie alle tecnologie, individuale e customer obsessed.

Hubspot che lo ha reinventato ha coniato il termine “Smarketing” fondendo insieme le parole Sales e Marketing. L’errore principale di chi si occupa di comunicazione spesso è autocelebrarsi, guardando più all’estetica di se stesso che al risultato, pazienza se poi il cliente non è stato abbastanza intelligente da capirne il messaggio. Lo smarketing, sottomette la creatività alla efficacia ed ai risultati, costringendo i pubblicitari ed i creativi a lavorare con un solo chiodo fisso in testa, aiutare le vendite.

Già oggi il CMO Chief Marketing Officer, il boss della funzione di marketing nelle grandi aziende strutturate, sta lasciando il posto a più concreti CGO Chief Growth Officer. Il CGO ha un obiettivo molto più pratico, più misurabile, far crescere l’azienda.

 


Cosa posso fare io per te?