Archivio mensile:Giugno 2016

“Non ho tempo”; quante volte te lo sei detto? imparare a gestirlo e non sprecarlo ti farà guadagnare un sacco di tempo.

Schermata 2016-06-21 alle 17.06.05.png

Il tuo tempo è tiranno o generoso?

Riesci a fare sempre tutto ciò che ti eri prefissato o vorresti che una giornata durasse 25 ore o più?

Qualunque sia la tua risposto scommetto che anche tu, come tutti, ti sia trovato nella spiacevole situazione di non aver sufficiente tempo per fare qualcosa, che avresti voluto.

Che sia dedicarti del tempo per te andando per esempio in palestra o che sia pianificare un’attività utile per il tuo lavoro, il tempo è un cocciuto tiranno, che spesso ci impedisce di essere padroni delle nostre stesse azioni.

Il tempo è il tempo; è limitato e scarso a meno che…

tu non apprenda come sfruttarlo al massimo.

Immagina di avere una bottiglietta d’acqua da 50 cl. Al mare, comodamente seduto in spiaggia a due passi dal bar, durerebbe poco. La sprecheresti in ampie sorseggiate o versandotela sulla testa per rinfrescarti. Nel deserto del Kalahari la contingenteresti in piccoli e sporadici sorsi riuscendo a farla durare persino giorni.

Il tempo è una risorsa limitata quanto l’acqua, è l’utilizzo che ne fai a far la differenza. Impara a sfruttare il tuo tempo al massimo!

“Il tempo è una variabile soggettiva, ciò che piace tende a passare velocemente, ciò che non piace diventa quasi eterno” (Legge di Fraisse)

Leggi l’articolo completo

Se Jobs si fosse interessato di fitness avrebbe rivoluzionato il mondo delle palestre e lo avrebbe fatto con queste 10 regole fondamentali.

Schermata 2016-06-24 alle 09.44.37

1_ Concentrati

Quando Jobs nel 97 tornò alla Apple, questa produceva una dozzina di diverse versioni del Mac. Dopo alcune settimane Jobs sbottò: “Basta, è assurdo”.

Prese una penna e scalzo si avvicino ad una lavagna bianca. Disegnò una matrice a 4 quadranti, in alto nel campo delle colonne scrisse “Consumatore” e “Professionale”, a destra per le righe scrisse “Desktop” e “Portatile”. “Il vostro compito” disse allo staff “è studiare 4 modelli principali, uno per ogni quadrante, gli altri non li produrremo più”.

“Decidere quello che non si deve fare è non meno importante che decidere quello che si deve fare”

Se Job avesse avuto fra le proprie passioni il Fitness e per sfizio si fosse fatto una palestra, sarebbe inorridito di fronte alla dispersione e confusione dell’offerta di un qualsiasi Fitness Club.

Job avrebbe chiuso tutto il suo staff fitness in una stanza con una lavagna bianca e avrebbe chiesto loro “scegliamo le 10 cose in cui dobbiamo eccellere, il resto è superfluo”.

Leggi l’articolo completo

Scopri come il fitness consulting può farti fare tanti soldi stravolgendo le tue convinzioni sulla gestione di una palestra.

Schermata 2016-06-20 alle 15.29.12

In questi 10 e passa anni, come consulente, ne ho sentite davvero tante.

L’errore più grande che un uomo può fare, è dire, a chi gli propone un cambiamento o un approccio diverso: “Ho sempre fatto così, perché dovrei cambiare?”

“Se fai sempre le stesse cose, otterrai gli stessi risultati” (Einstein)

Il secondo errore più grande è pensare: “Le ho provate tutte, qui non funziona nulla”

“scoprirai che molte delle verità che affermiamo dipendono spesso dal nostro punto di vista”. (Il ritorno dello Jedi)

Potrei andare avanti per ore e scrivere un libro sulle convinzioni limitanti dei titolari di palestre, che ho incontrato negli anni.

Oggi mi voglio limitare a dirti come un diverso punto di vista possa permetterti di fare le cose in modo diverso, per ottenere risultati diversi.

Leggi l’articolo completo

Il festival del Fitness si è chiuso tracciando la via italiana al fitness, con tante conferme e qualche novità.

Schermata 2016-06-10 alle 10.16.11.png

Rimini wellness ha chiuso con tanti record e una vistosa area di miglioramento.

A valigia rimessa in armadio, scaricata l’adrenalina e la stanchezza di Rimini, ti do la mia personalissima opinione di quanto visto in fiera…

Parto dall’area di miglioramento!

Rimini Wellness non è la FIERA del Fitness, è il Festival del Fitness.

In linea con il proprio nome, il target è soprattutto l’utente finale, in parte lo staff tecnico e quasi per nulla il titolare di palestra.

Cosa dovrebbe fare l’organizzazione per perfezionare questa lacuna è piuttosto semplice ed ora te ne parlo.

Venendo invece alle tendenze viste a Rimini e quanto queste si discostino dalle previsioni dei guru americani cito Woody Allen:

“Fare previsioni è difficile, soprattutto quelle che riguardano il futuro”.

I guru hanno tappato alla grande!!!

Leggi l’articolo completo

Il festival del Fitness confermerà i 10 trends made in USA per il 2016 o andrà controcorrente, con una via tutta italiana al fitness?

Schermata 2016-06-01 alle 11.40.16

Rimini wellness sta per aprire i battenti e metà 2016 se ne è già andato.

Ho voluto curiosare fra i fitness trends made in USA, che ogni anno arrivano da oltre oceano, per verificare, con il senno di poi, se i guru a stelle e strisce avessero fatto bingo.

Ma…?!?

La 10° edizione del sondaggio “Worldwide Survey of Fitness Trends for 2016″ dell’American College of Sports Medicine pubblicato sul finire del 2015 ha azzeccato alcuni trend anche italiani ma sembra più un fedele specchio del mercato made in USA, che un canovaccio del fitness globale.

A valigia per Rimini in fase di preparazione e giunti al giro di boa di questo 2016 ho voluto dirvi la mia, criticando un pochino i guru americani.

Guardiamoceli insieme e mi lanciamoci nell’ardua impresa di “giudicare” e anticipare ciò che vedremo a Rimini, sperando di non schiantarci contro un muro con qualche previsione bislacca.

Ma veniamo alla top 10 dei guru americani…

Leggi l’articolo completo